Bruno D'Andrea
Bruno D'Andrea

Bruno D'Andrea

Bruno D’Andrea, al secolo Bruno Noli, dà inizio alla sua carriera artistica in un primo momento come cantante e musicista dei "Nottambuli", ed in seguito come leader del suo gruppo "Bruno D’Andrea Band".

Alcuni dei suoi successi discografici più importanti sono il rilancio della famosissima canzone "Ti parlerò d’amor" di Wanda Osiris, "Siamo noi" e "Bella così".

Da qui la grande opportunità per entrare nella cerchia dei "big" del panorama musicale italiano. La possibilità gli è offerta da Luigi Alberelli con la fortunata sigla televisiva della serie "Mork e Mindy" dal titolo "Nano Nano".

In seguito, Bruno D’Andrea prende parte al Festival di Sanremo del 1980 e partecipa alla finalissima con la canzone "Mara". Un giusto riconoscimento per un artista di qualità, misurato e serio come lui.

Da "Nano Nano" a "Notte romantica" che è il titolo del primo album al quale faranno da seguito altri successi come "Tango antico", "Sirena" e "Immagini".

Partecipa con tutta quanta la sua orchestra alla "Festa di fine anno" trasmessa da Canale 5 ed al programma TV "La Grande Sfida" presentato da Gerry Scotti e Valeria Marini.

Nel 1995 partecipa al primo "Festival nazionale della musica da ballo" e nel corso della finale del 1996, trionfa con il brano "Se t’acchiappo" composto in collaborazione con Corrado Castellari.

Partecipa, inoltre, come ospite alla trasmissione di Rai 3 "Anima mia", condotta da Fabio Fazio e Claudio Baglioni, e canta in diretta "Nano Nano" con Jovanotti.

Bruno D’Andrea mostra, al fianco della propria orchestra, le sue doti di artista completo, riuscendo a soddisfare le esigenze di qualunque pubblico, passando con naturalezza dal liscio tradizionale a quello melodico, dalla musica dance a quella degli anni ’60, ’70 e ’80.


 

 


©2008 Agenzia Di Spettacolo Menini Romano. Tutti i diritti sono riservati.